sabato 28 giugno 2014

Il filtro della discordia --- Crema Eterea di Neve Cosmetics

Ultimamente trovo molto rilassante scrivere recensioni. 

Non lo so forse sto cercando un modo per scappare da quello che dovrebbe essere il mio dovere ;)...

Il prodotto che presenterò e giudicherò oggi è sicuramente molto famoso e recensito in ogni dove in questo immenso spazio che è Internet.
L'ho acquistata in preda alla disperazione, la crema viso che avevo utilizzato era una vera schifezza in termini di ingredienti e anche in termini di risultati così mi sono finalmente decisa e l'ho comprata, dopo averla corteggiata per un sacco di tempo.

La Crema Eterea di Neve Cosmetics è forse una delle creme più utilizzate dalle portatrici sane di pelle mista/grassa per la sua reperibilità (diffusissima negli store online ecobio e in molte profumerie ecobio che stanno spuntando come funghi biologici lungo la nostra bella penisola) e per il suo costo (9,90 €).

Io l'ho acquistata in una bio profumeria quì, a Palermo, un po' distante da dove vivo io ma sempre in "zona". La mia stoDria con questa profumeria non è mai stata rosea, diciamo che acquisto più per convenienza economica che per piacere di farlo. 




Insieme a Esotica e Sublime, Eterea fa parte del trio offerto da Neve Cosmetics per la cura della pelle del viso.



Un semplice e pulito tubetto bianco, decorato con farfalline e fiori arancioni e viola, contiene 50 ml di una delle più profumate creme viso che abbia mai avuto modo di provare. Un profumo dolce, qualcuno potrebbe persino definirlo stucchevole ma a me non dispiace. La mattina quando la uso mi sento come se fossi davanti ad una bancarella di zucchero filato che c'è in ogni fiera/festa di paese. Una volta spalmata bene sul viso però sparisce.
Purtroppo però o la tolleri oppure è meglio lasciare stare. 

Dal sito Neve Cosmetics:




All'inizio questa crema mi ha causato un po' di problemi. 
Ne usavo troppa e quindi dopo poco la mia pelle iniziava a lucidarsi, ne usavo troppo poca e quindi sentivo la mia pelle poco idratata. Alla fine, solo dopo innumerevoli usi sono riuscita a trovare la giusta quantità da utilizzare.
La lucidità sopraggiunge molto tempo dopo rispetto al solito.

Durante il mio consueto girovagare online alla ricerca di prodotti eco-nomici ed eco-bio, sono finita su un sito, anzi SUL SITO che più di tutti mi ha aiutato a scegliere e poi comprare buoni prodotti. Sicuramente molti conoscono L'angolo di Lola.
Questa crema è stata oggetto di una interessantissima conversazione che ha diviso i pareri e ha mandato me in confusione.

Non sono una spignattatrice, non sono un'esperta del settore, non ho nozioni chimiche se non quelle basilari che ti insegnano al liceo e che si suppone tu abbia imparato almeno a memoria (lo ammetto,ero veramente pessima in chimica!), ergo cercherò di spiegare riassumere in breve ciò che ho letto (lasciando ovviamente il link per poterla consultare personalmente).

Partiamo dall'INCI:


Ethyl methoxycinnamate è il filtro incriminato


Considerata quasi universalmente un'ottima crema, in realtà Eterea sarebbe una crema dagli ingredienti e dalla formulazione molto semplici, se non addirittura vuoti.
Pochissimi principi attivi degni di nota (a tal proposito consiglio la lettura di questo semplicissimo articolo molto chiaro sui principi attivi), addirittura sarebbe presente un filtro solare definito instabile su cui vertono opinioni contrastanti. Pochi favorevoli e moltissimi contrari. Più che altro sorge spontaneo chiedersi perchè mettere un filtro solare in una crema viso, d'altra parte poi questo filtro solare non sarebbe sufficiente per proteggere il viso da una giornata di sole e mare. 
L'unico pregio che sembra essere riconosciuto a questa crema sarebbe la sua leggerezza o forse il suo essere un po' vuota, che quindi non può appesantire la pelle... Può lo stesso essere considerato un pregio?

Vi lascio i link delle discussioni su L'angolo di Lola e Sai cosa ti spalmi.

Come si suole dire, ai posteri spetta l'ardua sentenza. Acquistarla o non acquistarla?
Proviamo a tirare le somme:

PRO: crema priva di petrolati, siliconi, paraffina, facilmente reperibile specie per le non spignattatrici, abbastanza economica,non appesantisce, profuma di dolce (pro opinabile, lo ammetto!), si assorbe bene e tiene a bada la lucidità.

CONTRO: crema abbastanza povera di attivi, facilmente riproducibile magari arricchita, filtro solare dall'anima ambigua.

Personalmente da quando ho letto di questa diatriba mi sono limitata ad utilizzarla solo come base trucco, ripiegando su una crema che fosse un po' più curativa per il mio tipo di pelle, in grado di tenere a bada la lucidità e le impurità. A breve vi parlerò della crema Dermopurificante di Antos, siamo ancora in fase di test.

E voi che ne pensate? :*



9 commenti:

  1. Io sono sempre favorevole a fare esperienza se mi è possibile, poiché le esigenze sono diverse.
    Io stessa potrei trovarmi bene con questa crema perché dagli ingredienti semplici si rivelerebbe un'ottima base trucco, oppure come crema leggera per l'estate, o ancora potrebbe restarmi indifferente.
    Ma finché non la provo non posso sapere come reagirà la mia pelle (a meno che io non trovi degli ingredienti che le piacciono o quelli che è meglio evitare).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, l'esperienza è soggettiva. Ci sono tanti fattori che concorrono alla promozione eventuale di un prodotto. E' sempre bene farsi un'opinione prendendo con le pinze quelle degli altri.
      Mi viene in mente la scuola, quando ti dicono che quel professore è cattivissimo e invece con te si comporta in maniera eccelsa... Sono opinioni e in quanto tali opinabili (scusa il gioco di parole), le/i blogger esprimono le opinioni personali che possono essere indicative, si spera che lo siano ;)!

      :*

      Elimina
  2. Anche io l'avrei provata come te per curiosità..come tutte le cose ognuno ha la sual pelle e ognuna di noi regairà in maniera differente.Non so spignattare nemmeno io quindi quando vado in bioprofumeria spesso mi faccio consigliare dalla proprietaria spiegandole com'è la mia pelle e cosa voglio. Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo o per fortuna i prodotti in generale hanno effetti diversi che dipendono da tante variabili... E' proprio questo il bello di scrivere le proprie esperienze d'uso però, di sicuro servono comunque a dare un'idea del prodotto XD!

      :*

      Elimina
  3. Io l'ho ordinata proprio ieri..>_<....non so io ho letto pareri positivi su questa crema..chissà l'effetto che avrà sulla mia pelle!?!..>_<...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che questo commento riesca ad essere pubblicato! E' la quarta volta che lo scrivo ;)

      Sono sicura che ti troverai bene con questa crema. E' leggera e quindi perfetta per questa stagione.

      La questione del filtro è come al solito soggettiva. Ho scelto di annoverarla tra i contro perchè non mi fa impazzire l'idea di spalmarmi un filtro solare sul viso anche quando non ne ho bisogno, proprio per questo ho scelto di usarla come sola base trucco, almeno quel poco di protezione solare (dovrebbe essere una protezione 4, niente di esagerato) funge a qualcosa di positivo ;)!

      Fammi sapere come ti troverai :*

      Elimina
  4. Volevo ringraziarti per essere passata sul mio blog e già che c'ero ho scorso il tuo.
    Trovo molto interessante questa recensione, anche io sono interessata a capire cosa cavolo C'E'in un cosmetico piuttosto che sbandierare quello che NON c'è.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una fanatica dell'INCI ma preferisco di gran lunga un prodotto più pulito, quindi capire cosa c'è è importante. Ovviamente poi condivido queste scoperto con chiunque vorrà leggermi...

      Grazie di essere passata! :*

      Elimina
  5. Ciao! La sto testando proprio in questi giorni grazie ad alcuni campioncini...non mi dispiace, ma a lungo andare la carenza di principi attivi si fa sentire. Non è male comunque, ma preferisco orientarmi su creme più ricche e curative (anche perchè inizio ad avere una certa età :Pz)
    Ciao!
    Sara

    RispondiElimina